JUMP: incontri sulla mediazione penale minorile e giustizia riparativa


Anno nuovo, nuovi progetti!

Vi presentiamo “JUMP“, un ciclo di incontri sulla mediazione penale minorile che saranno realizzati dall’Associazione EFYS Onlus in collaborazione con il F4CR network e dalla Cooperativa Sociale Il Giardino di Clara.

Il progetto prevede un calendario di sei incontri da svolgersi tra gennaio e marzo 2020 rivolti a diversi interlocutori (docenti, famiglie, operatori della giustizia minorile, studenti universitari e giovani professionisti) e realizzato con il contributo dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Si tratta di un ciclo di incontri itineranti nell’area del sud-Sardegna (seminari, attività di workshop, convegno) rivolti alla promozione e alla diffusione del documento di studio proposto dell’AGIA (Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza) sulla mediazione penale e altri percorsi di giustizia riparativa nel procedimento penale minorile.

Il progetto intende promuovere la cultura della mediazione, del dialogo e dell’inclusione e favorire il ricorso alla mediazione penale minorile quale percorso che promuove i valori della persona, l’educazione alla legalità e i diritti. Si parlerà di cosa si intende per mediazione penale minorile, il ruolo della vittima e dell’autore di reato e l’illustrazione di casi pratici.

Nel panorama internazionale il sistema della giustizia minorile italiano è certamente riconosciuto per la sua capacità di tutelare il minore reo nell’iter processuale. Tuttavia, questo contesto, seppur molto avanzato, fatica ancora a dare una reale collocazione nell’utilizzo di uno strumenti degli innovativi e più interessanti: quello della mediazione penale minorile. Occorre per questo motivo adoperarsi per effettuare un salto (il “JUMP” titolo del progetto) che consenta di raggiungere una nuova consapevolezza.

Abbiamo, inoltre, previsto di coinvolgere la giovane redazione di Radio Galaxy nata dal precedente progetto “Good Vibes: la parola ai ragazzi” favorendo così la continuità tra i due progetti.

Saranno coinvolti negli incontri una pluralità di soggetti di diversa professionalità, a vario titolo: l’Ufficio Servizio Sociale Minorenni (USSM), il Tribunale per i Minorenni Comune di Cagliari, la Procura della Repubblica minorile di Cagliari, il Centro di Giustizia minorile della Sardegna, l’Istituto Penale Minorile, Ufficio per la mediazione penale e civile di Cagliari e altre realtà (ONLUS, Associazioni, Cooperative) impegnate nella promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e che sono operative nel quadro della mediazione penale minorile.

L’Associazione Onlus di Promozione Sociale EfysEquipe Formativa Youthstart Sardegna – è attiva dal 1997 nei settori infanzia e adolescenza, aggregazione sociale, animazione, formazione e intercultura.

F4cr network – Fight for Children’s Rights è una giovane associazione che opera a Cagliari e che promuove i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sanciti dalla Convenzione ONU del 1989 attraverso incontri tematici presso scuole, Università e centri di aggregazione.

L’associazione Asarp, associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica, con al suo attivo il sostegno a persone con esperienza di sofferenza mentale autori di reato e loro familiari, è stata capofila all’interno del comitato sardo stop OPG (Ospedali psichiatrici giudiziari), con il progetto Radio onde corte, la prima radio della Salute Mentale in Sardegna.

Le prossime date e il panel dei relatori saranno disponibili nelle prossime settimane.


Il primo incontro è previsto per il 16 gennaio ore 18.30 presso la Comunità la Collina, Località S’Otta, Strada Statale 387, Serdiana

Intervengono:

Info evento facebook


Ingresso Libero. Per info: f4crnetwork@gmail.com