ACCRESCE LAB: le esplorazioni


Il progetto ACCRESCE LAB, ideato dall’associazione EFYS, da metà luglio e fino ai primi di settembre ha permesso a bambini e adolescenti divisi in gruppi per fasce di età di scoprire luoghi del sud Sardegna e di esplorare nuove realtà e situazioni. I nostri compagni di viaggio Unica Radio, Sardinia Open Data, F4CR network, Inmediazione, Puntozero APS e Il Giardino di Clara!

Accresce Lab è un’articolata proposta di laboratori esperienziali itineranti per bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni  che  si inserisce nel ciclo di attività ludico-educative accessibili e inclusive proposte dal Centro di quartiere La Bottega dei Sogni del Comune di Cagliari, ampliando l’offerta di attività gratuite dedicate ai cittadini più piccoli.

Il progetto è finalizzato a favorire il diritto di bambini e ragazzi di vivere la città e i territori riappropriandosi degli spazi e dei luoghi dai quali troppo spesso sono esclusi, ancor di più in questo periodo di emergenza epidemiologica. 

I laboratori proposti promuoveranno la cittadinanza attiva grazie ad attività che stimoleranno, con un approccio ludico e il supporto dei linguaggi innovativi delle nuove tecnologie, la scoperta di spazi urbani, patrimoni artistici, ambientali, sociali e culturali, con escursioni anche tra il centro e il sud della Sardegna. 


Vi riportiamo un breve diario di bordo e qualche scatto di queste fantistiche e diverse esplorazioni proposte:

V𝒊𝒂𝒈𝒈𝒊𝒐 𝒑𝒆𝒓 𝒊𝒍 𝑻𝒆𝒎𝒑𝒊𝒐 𝒅𝒊 𝑨𝒏𝒕𝒂𝒔 𝒆 𝒍𝒆 𝒈𝒓𝒐𝒕𝒕𝒆 𝒅𝒊 𝑺𝒖 𝑴𝒂𝒏𝒏𝒂𝒖! Questa settimana le nostre esplorazioni hanno superato i confini della città per arrivare a Fluminimaggiore, dove insieme all’Ufficio Turistico Fluminimaggiore – Tourist Office abbiamo viaggiato tra passato e presente alla scoperta della Valle di #Antas e dei suoi tesori nascosti: dal Villaggio Nuragico alla Necropoli Nuragica, dal Tempio di Antas Punico fino a quello Romano. Abbiamo poi raggiunto le poco distanti grotte di #SuMannau attraversando un sentiero già nuragico e poi strada romana che ci ha portato da una delle dieci grotte più belle d’Italia secondo il Touring Club Italiano – Sardegna!

V𝒊𝒂𝒈𝒈𝒊𝒐 𝒔𝒖𝒍 𝑴𝒐𝒏𝒕𝒆 𝑨𝒓𝒄𝒊 𝒂𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒄𝒐𝒑𝒆𝒓𝒕𝒂 𝒅𝒆𝒍𝒍’𝒐𝒔𝒔𝒊𝒅𝒊𝒂𝒏𝒂! Questa settimana le nostre esplorazioni hanno superato i confini della città per arrivare anche in #Marmilla e precisamente a #Pau, sul Monte Arci, dove con la guida del Museo dell’Ossidiana abbiamo conosciuto più a fondo la storia di questa fantastica roccia vulcanica e visitato le officine di lavorazione di epoca neolitica – e poi abbiamo sperimentato l’arte della tessitura grazie ai #Grandi_Telai_nel_Bosco!

𝑺𝒂 𝑴𝒂𝒏𝒊𝒇𝒂𝒕𝒕𝒖𝒓𝒂! Le esplorazioni urbane itineranti della nostra #redazione_radio_web sono approdate alla Ex Manifattura Tabacchi di Cagliari la cui attività è terminata nel 2001 ed è oggi Sa Manifattura – 𝒖𝒏𝒐 𝒔𝒑𝒂𝒛𝒊𝒐 𝒂𝒑𝒆𝒓𝒕𝒐 𝒂𝒍𝒍𝒂 𝒄𝒊𝒕𝒕𝒂̀!Qui abbiamo visitato la sala di Sardegna Teatro con lo Spazio #TAB – Teatro e Arte di Burattini della compagnia Is Mascareddas, la più importante realtà culturale dedita alla diffusione e alla conoscenza del Teatro di Figura in Sardegna, fondata da Antonio Murru e Donatella Pau nel 1980. 𝑰𝒍 𝑻𝒆𝒂𝒕𝒓𝒐 𝒂𝒏𝒊𝒎𝒂𝒕𝒐 𝒅𝒂𝒊 𝒃𝒖𝒓𝒂𝒕𝒕𝒊𝒏𝒊 è 𝒕𝒆𝒂𝒕𝒓𝒐 𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊 𝒈𝒍𝒊 𝒆𝒇𝒇𝒆𝒕𝒕𝒊, 𝒄𝒐𝒏 𝒑𝒂𝒓𝒊 𝒅𝒊𝒈𝒏𝒊𝒕à 𝒓𝒊𝒔𝒑𝒆𝒕𝒕𝒐 𝒂𝒍 𝒕𝒆𝒂𝒕𝒓𝒐 𝒄𝒐𝒏 𝒂𝒕𝒕𝒐𝒓𝒊! la mostra Illusion – Nothing is as it seems, coprodotta dalla Science Gallery Dublin ed il Trinity College Dublin e ospitata presso gli spazi di Primaidea – Consulenza e Comunicazione, una esposizione interattiva sul come la percezione influenza il nostro modo di vedere, sentire, pensare e capire il mondo. 𝑪𝒊ò 𝒄𝒉𝒆 𝒑𝒆𝒓𝒄𝒆𝒑𝒊𝒂𝒎𝒐 è 𝒎𝒐𝒍𝒕𝒐 𝒔𝒑𝒆𝒔𝒔𝒐 𝒓𝒂𝒅𝒊𝒄𝒂𝒍𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒅𝒊𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒅𝒂𝒍𝒍𝒂 𝒓𝒆𝒂𝒍𝒕à 𝒄𝒉𝒆 𝒐𝒔𝒔𝒆𝒓𝒗𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒄𝒐𝒏 𝒈𝒍𝒊 𝒐𝒄𝒄𝒉𝒊!

Tr𝒂 𝒐𝒓𝒕𝒊, 𝒑𝒂𝒓𝒄𝒉𝒊 𝒆 𝒈𝒊𝒂𝒓𝒅𝒊𝒏𝒊! Anche i nostri piccoli esploratori stanno scoprendo la città a suon di #natura: all’Orto Botanico Cagliari con la guida e i racconti di Mauro di UniCa – Orto Botanico HBK e la caccia al tesoro di Barbara tra le oltre 2000 specie vegetali mediterranee e tropicali – e poi con l’#electricminibus al Parco Di Molentargius per esplorare il parco ed osservare i suoi fantastici ospiti come dei veri 𝑏𝑖𝑟𝑑𝑤𝑎𝑡𝑐ℎ𝑒𝑟!

I𝒔𝒐𝒍𝒂 𝒅𝒊 𝑺𝒂𝒏𝒕’𝑨𝒏𝒕𝒊𝒐𝒄𝒐! Questa settimana le nostre esplorazioni oltre i confini della città si sono dirette nel cuore del Sud Sardegna e più precisamente nell’isola di Sant’Antioco, dove grazie alla preziosa guida del CEAS Isola di Sant’Antioco – Centro di Educazione Ambientale abbiamo scoperto alcune delle meraviglie di questa splendida isola!Al Museo del Mare e dei Maestri d’Ascia un percorso esperienziale ci ha raccontato la laguna e abbiamo scoperto che per anni, in Sardegna, i maestri d’ascia hanno progettato, costruito e riparato tante delle imbarcazioni dedicate alla navigazione attorno all’isola: da Cagliari a Stintino, da Alghero a Carloforte, da La Maddalena a Sant’Antioco i più importanti cantieri dove venivano ideati gli scafi destinati alla pesca o al traffico locale. E poi abbiamo pagaiato alla scoperta della biodiversità delle acque di Sant’Antioco, ricchissime di specie rare e curiose!

Sa𝒍𝒊𝒏𝒆 𝑪𝒐𝒏𝒕𝒊 𝑽𝒆𝒄𝒄𝒉𝒊! Questa settimana le nostre esplorazioni fuori città ci hanno portato vicino casa e precisamente nella zona industriale Macchiareddu, nel territorio di Assemini, dove si trova il sito FAI – Saline Conti Vecchi – un’immensa area naturalistica e un sito di archeologia industriale tra vasche naturali, montagne di sale e fauna selvatica: 𝟐𝟕𝟎𝟎 𝒆𝒕𝒕𝒂𝒓𝒊 𝒏𝒆𝒍𝒍𝒐 𝒔𝒕𝒂𝒈𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝑺𝒂𝒏𝒕𝒂 𝑮𝒊𝒍𝒍𝒂 𝒑𝒆𝒓 𝒍𝒆 𝒔𝒂𝒍𝒊𝒏𝒆 𝒑𝒊ù 𝒂𝒏𝒕𝒊𝒄𝒉𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝑺𝒂𝒓𝒅𝒆𝒈𝒏𝒂!Abbiamo visitato il MUSEO con i macchinari, gli oggetti e tutti gli arredi storici della vita in salina nella prima metà del Novecento; il LABORATORIO dove Emanuele ci ha fatto scoprire le proprietà chimico-fisiche del sale e abbiamo potuto creare il nostro sacchetto di sabbia colorata! l’OASI NATURALE a bordo del trenino, dove abbiamo potuto ammirare il paesaggio ricco di salicornia e colonie di uccelli acquatici: fenicotteri, garzette e aironi – 𝒎𝒂 𝒔𝒐𝒑𝒓𝒂𝒕𝒕𝒖𝒕𝒕𝒐 𝒎𝒐𝒏𝒕𝒂𝒈𝒏𝒆 𝒅𝒊 𝒔𝒂𝒍𝒆 𝒆 𝒖𝒏𝒂 𝒍𝒖𝒄𝒆 𝒎𝒐𝒛𝒛𝒂𝒇𝒊𝒂𝒕𝒐!

A𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒄𝒐𝒑𝒆𝒓𝒕𝒂 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝑪𝒂𝒈𝒍𝒊𝒂𝒓𝒊 𝒔𝒐𝒕𝒕𝒆𝒓𝒓𝒂𝒏𝒆𝒂! Le esplorazioni urbane itineranti della nostra #redazione_radio_web alla scoperta del sottosuolo con un tour dedicato alla Cagliari sotterranea insieme a Sardegna – L’Isola che Vorrei!Abbiamo visitato La cripta di Santa Restituta, un sotterraneo in parte naturale e in parte scavato nella roccia, decorato con affreschi (San Giovanni Battista) nel quale si impiantò il culto della Santa Restituta di origine africana della quale resta un’edicola sacra in laterizio che ospita il simulacro in marmo della Santa, a cui furono attribuite origini locali (Restituta cagliaritana, madre di Sant’Eusebio) e una piccola cripta destinata ad ospitare la cosiddetta colonna del martirio. 𝑫𝒂𝒗𝒂𝒏𝒕𝒊 𝒂𝒍 𝒔𝒖𝒐 𝒊𝒏𝒈𝒓𝒆𝒔𝒔𝒐 𝒊𝒍 𝟏𝟕 𝒇𝒆𝒃𝒃𝒓𝒂𝒊𝒐 𝟏𝟗𝟒𝟑 𝒍𝒆 𝒃𝒐𝒎𝒃𝒆 𝒇𝒆𝒄𝒆𝒓𝒐 𝒎𝒐𝒍𝒕𝒊𝒔𝒔𝒊𝒎𝒆 𝒗𝒊𝒕𝒕𝒊𝒎𝒆, 𝒕𝒓𝒂 𝒍𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒊 𝒍’𝒂𝒓𝒕𝒊𝒔𝒕𝒂 𝑻𝒂𝒓𝒒𝒖𝒊𝒏𝒊𝒐 𝑺𝒊𝒏𝒊, 𝒂𝒃𝒊𝒕𝒂𝒏𝒕𝒆 𝒏𝒆𝒍 𝒒𝒖𝒂𝒓𝒕𝒊𝒆𝒓𝒆 𝒅𝒊 𝑺𝒕𝒂𝒎𝒑𝒂𝒄𝒆. I sotterranei dell’Istituto dei Salesiani: una galleria di 56 m di lunghezza per 280 cm di larghezza e 230 di altezza con un rudimentale impianto elettrico con portalampade in bachelite che corre a tratti lungo la galleria. Un rifugio “utile per tutti”, realizzato interamente dallo Stato. 𝑰𝒍 𝒃𝒐𝒎𝒃𝒂𝒓𝒅𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐 𝒅𝒆𝒍 𝟏𝟑 𝒎𝒂𝒈𝒈𝒊𝒐 𝟏𝟗𝟒𝟑 𝒏𝒆 𝒅𝒊𝒔𝒕𝒓𝒖𝒔𝒔𝒆 𝒍𝒂 𝒄𝒂𝒎𝒆𝒓𝒂 𝒅𝒆𝒊 𝒔𝒐𝒍𝒅𝒂𝒕𝒊 𝒅𝒆𝒍 𝑪𝒐𝒎𝒊𝒕𝒂𝒕𝒐 𝑵𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒂𝒍𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝑷𝒓𝒐𝒕𝒆𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝑨𝒏𝒕𝒊𝒂𝒆𝒓𝒆𝒂 𝒅𝒊 𝒔𝒆𝒓𝒗𝒊𝒛𝒊𝒐 𝒂𝒍 𝒓𝒊𝒇𝒖𝒈𝒊𝒐.

A𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒄𝒐𝒑𝒆𝒓𝒕𝒂 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝑳𝒂𝒈𝒖𝒏𝒂 𝒅𝒊 𝑵𝒐𝒓𝒂 – I nostri piccoli esploratori al Centro Recupero Cetacei e Tartarughe Marine Laguna di Nora tra la visita all’eco-acquario e l’esplorazione in canoa sulle acque della laguna alla scoperta di insenature, isolotti e le sagome dei pesci che ci nuotavano accanto e l’esplorazione di snorking! 𝐼𝑙 𝑐𝑒𝑛𝑡𝑟𝑜 𝑓𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑅𝑒𝑡𝑒 𝑟𝑒𝑔𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑒𝑟𝑣𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑓𝑎𝑢𝑛𝑎 𝑚𝑎𝑟𝑖𝑛𝑎 𝑒𝑑 è 𝑟𝑒𝑠𝑝𝑜𝑛𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑎𝑟𝑒𝑎 𝑡𝑟𝑎 𝑖𝑙 𝐺𝑜𝑙𝑓𝑜 𝑑𝑖 𝐶𝑎𝑔𝑙𝑖𝑎𝑟𝑖 𝑒 𝐴𝑟𝑏𝑢𝑠 𝑝𝑒𝑟 𝑙’𝑎𝑐𝑐𝑜𝑔𝑙𝑖𝑒𝑛𝑧𝑎, 𝑙𝑎 𝑐𝑢𝑟𝑎 𝑒 𝑙𝑎 𝑟𝑖𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑒𝑠𝑒𝑚𝑝𝑙𝑎𝑟𝑖 𝑑𝑖 𝑐𝑒𝑡𝑎𝑐𝑒𝑖 𝑒 𝑡𝑎𝑟𝑡𝑎𝑟𝑢𝑔ℎ𝑒 𝑚𝑎𝑟𝑖𝑛𝑒 𝑠𝑝𝑖𝑎𝑔𝑔𝑖𝑎𝑡𝑖 𝑜 𝑖𝑛 𝑑𝑖𝑓𝑓𝑖𝑐𝑜𝑙𝑡à. 𝐿𝑎 𝑧𝑜𝑛𝑎 è 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑐𝑜𝑙𝑎𝑟𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑒𝑟𝑣𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑝𝑒𝑐𝑖𝑒 𝐂𝐚𝐫𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐜𝐚𝐫𝐞𝐭𝐭𝐚.

B𝒊𝒄𝒊 𝒂 𝑴𝒐𝒍𝒆𝒏𝒕𝒂𝒓𝒈𝒊𝒖𝒔! 𝐿𝑒 𝑒𝑠𝑝𝑙𝑜𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑢𝑟𝑏𝑎𝑛𝑒 𝑖𝑡𝑖𝑛𝑒𝑟𝑎𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑎 #𝑟𝑒𝑑𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒_𝑟𝑎𝑑𝑖𝑜_𝑤𝑒𝑏 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑐𝑜𝑝𝑒𝑟𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑎𝑟𝑒𝑎 𝑢𝑚𝑖𝑑𝑎 𝑑𝑖 𝑀𝑜𝑙𝑒𝑛𝑡𝑎𝑟𝑔𝑖𝑢𝑠: 𝑢𝑛𝑜 𝑑𝑒𝑖 𝑠𝑖𝑡𝑖 𝑝𝑖ù 𝑟𝑖𝑐𝑐ℎ𝑖 𝑑𝑖 𝑠𝑝𝑒𝑐𝑖𝑒 𝑑𝑖 𝑢𝑐𝑐𝑒𝑙𝑙𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑖𝑛𝑡𝑒𝑟𝑎 𝑆𝑎𝑟𝑑𝑒𝑔𝑛𝑎, 𝑛𝑜𝑛𝑐ℎè 𝑖𝑙 𝑠𝑖𝑡𝑜 𝑝𝑖ù 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑛𝑒𝑙 𝑏𝑎𝑐𝑖𝑛𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑀𝑒𝑑𝑖𝑡𝑒𝑟𝑟𝑎𝑛𝑒𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑛𝑖𝑑𝑖𝑓𝑖𝑐𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑓𝑒𝑛𝑖𝑐𝑜𝑡𝑡𝑒𝑟𝑖! Proseguono le nostre escursioni urbane alla scoperta della città da punti di vista originali: la destinazione è il Parco di Molentargius e il mezzo la bicicletta – ma non solo! E data l’occasione la nostra redazione radio ne ha approfittato per una veloce intervista sulle curiosità del parco e dei suoi abitanti!

𝑷𝒂𝒓𝒄𝒐 𝑨𝒚𝒎𝒆𝒓𝒊𝒄𝒉 al confine tra la provincia di Oristano e quella di Nuoro, nel 𝗦𝗮𝗿𝗰𝗶𝗱𝗮𝗻𝗼 e precisamente a #Laconi, abbiamo vissuto per un giorno nel verdissimo e freschissimo 𝗣𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗔𝘆𝗺𝗲𝗿𝗶𝗰𝗵: 22 𝑒𝑡𝑡𝑎𝑟𝑖 𝑑𝑖 𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑒𝑟𝑖 𝑛𝑎𝑡𝑢𝑟𝑎𝑙𝑖𝑠𝑡𝑖𝑐𝑖 𝑟𝑖𝑐𝑐ℎ𝑖 𝑑𝑖 𝑠𝑝𝑒𝑐𝑖𝑒 𝑣𝑒𝑔𝑒𝑡𝑎𝑙𝑖 𝑒 𝑟𝑜𝑣𝑖𝑛𝑒 𝑚𝑒𝑑𝑖𝑒𝑣𝑎𝑙𝑖! Con la guida dell’Associazione De Lacon, cultura, ambiente e turismo abbiamo visitato il Menhir Museum – Museo della Statuaria Preistorica in Sardegna presso il palazzo Aymerich e le rovine del castello mediavele, conosciuto i millemila tipo di foglie e di cortecce degli alberi del territorio, praticato l’uso delle bussole per l’orientamento in natura e poi siamo partiti per una fantastica caccia al tesoro nel parco.

𝑳𝒂𝒈𝒖𝒏𝒂 𝒅𝒊 𝑺𝒂𝒏𝒕𝒂 𝑮𝒊𝒍𝒍𝒂 – esplorazione al CEAS Capoterra Laguna di Santa Gilla – Centro di Educazione Ambientale con visita all’interattiva casa-museo Spadaccino dove abbiamo potuto: 𝘵𝘦𝘴𝘴𝘦𝘳𝘦 un arazzo su una rete da pesca, giocare al videogioco sul volo di fenicottero e gabbiano, 𝘱𝘦𝘴𝘤𝘢𝘳𝘦 sull’erba #indovinabecco dal tocco delle riproduzioni in legno, vedere le uova dell’artemia salina al microscopio esentire i suoni del giorno e della notte in laguna.

GRAZIE a tutti gli operatori che ci hanno accompagnato, a EFYS per aver coordinato e gestito questa mole di attività e a tutti i partner di progetto.

Il progetto ACCRESCE LAB è finanziato dall’Avviso #EduCare del Dipartimento Famiglia per promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali e innovativi, di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza.